Vivi il Borgo

Durante la European Mobility Week la prima sperimentazione comunale di una #Zona30 verrà presentata nell’evento di Vivi il Borgo a Villa Potenza

Se in altri paesi americani ed europei le zone 30 sono una realtà acquisita, i cui risultati sono ormai evidenti, in italia si sta assistendo solo negli ultimi anni alla crescita del dibattito su questo meccanismo di moderazione del traffico. Molte sono state le sperimentazioni, a Terni, Modena, Milano, spesso partite dal basso, dall’impegno di associazioni “illuminate”.
Vivi il borgo è il coronamento, e si spera un nuovo punto di partenza, del percorso intrapreso dall’associazione Ciclostile da ormai cinque anni, nel tentativo di affermare un punto di vista sulla mobilità diverso e più rispettoso della realtà urbana e sociale attuale.
Le zone30 sono infatti uno strumento che, attenuando l’impatto veicolare, riportano la strada alla sua dimensione di fulcro dello spazio pubblico e luogo di relazione tra una plularità di utenti (automobilisti, pedoni, ciclisti, residenti) e di funzioni.

L’intervento quindi non si limiterà alla semplice rimodellazione della carreggiata per moderare la velocità dei veicoli a motore. L’obbiettivo è infatti quello di ricavare nuovi spazi lungo la via in modo da migliorare la qualità della strada come spazio pubblico, favorendo la vivibilità, la convivenza e la socializzazione.
Le numerose attività organizzate durante il fine settimana permettono di far “toccare con mano” l’aumento della qualità urbana e della vivibilità dello spazio pubblico, e riscoprire Villa Potenza come Borgo e non solo come arteria stradale. In questo senso l’evento principale sarà senz’altro il Pranzo Condiviso, un pranzo domenicale che si svolgerà proprio nello spazio ritrovato della strada.

La sperimentazione è progettata con l’attivo coinvolgimento dei residenti di Villa potenza, e verrà realizzata attraverso un intervento temporaneo, a basso costo, per permettere eventuali modifiche e migliorie prima della realizzazione definitiva.

GAM | Giovani Architetti Macerata, contando fra i suoi fondatori tre membri di Ciclostile, ha sempre avuto un intenso e fruttuoso scambio con questa associazione, ed è stata coinvolta fin dalle prime battute nell’organizzazione di questa iniziativa.
Assieme a noi, Sottoradice, UOMINI NUDI CHE CORRONO e la Proloco di Villa Potenza.

Siamo orgogliosi di partecipare ad un’iniziative simile, prova che un dibattito serio e fruttuoso su questi temi non è impensabile, dopo un’estate all’insegna della polemica sulla pedonalizzazione di Piazza della Liberta a Macerata.
Se tali interventi vengono fatti coinvolgendo i cittadini, realizzando una buona comunicazione per far comprendere che non si tratta di misure contro gli automobilisti, ma bensì a favore della sicurezza e della convivenza tra tutti gli utenti della strada, per recuperare la vivibilità e la qualità delle nostre città, il consenso è possibile.

seguite e partecipate a Vivi il Borgo 19-20-21 Settembre
ingresso libero e consigliato